news

Si prevede una grande stagione sciistica a Val D’Ega

Il cuore delle Dolomiti non smette mai di battere. Ma, quando arriva l’inverno, il richiamo della *Val D’Ega* per tutti gli appassionati degli sport che prevedono paesaggi bianchi e inclinati diventa fortissimo. A soli 20 km da Bolzano, Catinaccio e Latemar osservano i comprensori di Obereggen e Carezza prepararsi per una grande stagione sciistica, tirando a lucido quei 190 km di piste tra fondo e discesa che, uniti ai 6 circuiti da slittino e ai sorprendenti sentieri per ciaspolate ed escursioni nella natura nel suo abito candido, costituiscono da sempre un biglietto da visita invidiabile e un motivo per tornare a trascorrere una vacanza dove la neve è sempre garantita e il sole splende per più di 300 giorni all’anno.
Il *25 novembre 2017*, tocca a *Obereggen* – tra i 25 migliori comprensori d’Europa e premiata col massimo riconoscimento da skiresort.de tra le stazioni sciistiche fino a 60 km – aprire il sipario su 49 chilometri di piste perfettamente preparate, illuminate di una luce calda e naturale e adatte agli sciatori e agli snowboarder di qualsiasi livello, che possono contare su 18 impianti di risalita in grado di eliminare senza lunghe attese le distanze tra i 1550 e i 2500 m di altitudine. A questo proposito, unico nel suo genere, *l’impianto combinato Laner *– una combinazione moderna di seggiovia a 6 posti e cabinovia a 8 posti – offre agli sciatori e agli slittatori una risalita ancora più veloce e comoda verso il divertimento sulle piste ma anche in direzione del piacere del palato: accanto alla terrazza soleggiata della splendida e avveniristica baita Oberholz, altri 15 accoglienti rifugi e strutture promettono uno slalom gigante tra i sapori e le tradizioni culinarie della Val D’Ega.
Pochi giorni dopo, come chi arriva in ritardo perché tutti possano notarlo in tutto il suo splendore, *Carezza* si presenta alle porte della stagione sciistica con il suo alone di magia che ne fa una delle mete turistiche invernali predilette dalle famiglie. Il *2 dicembre 2017*, il regno di Re Laurino abbassa il ponte levatoio su un panorama di piste e servizi pensati per regalare soprattutto ai bambini una straordinaria avventura sulla neve. Ingressi separati e skilift a misura di piccoli sciatori si affiancano a 15 moderni impianti di risalita in grado di trasportare i patiti dell’alta quota fino a 2337 m, punto privilegiato per abbracciare con lo sguardo le Dolomiti nella loro sconvolgente e sterminata bellezza. Da lì, non c’è che l’imbarazzo della scelta per godere appieno di quella che Skiresort.de ha eletto migliore area sciistica consigliata fino a 40 km: con la moderna cabinovia da Nova Levante si raggiunge un punto in cui i 41 chilometri di piste preparate maniacalmente per soddisfare ogni esigenza si incontrano e si ricollegano ai sentieri invernali e ai circuiti per lo slittino, dove le famiglie possono riunirsi e scegliere se lanciarsi in una nuova impresa sulla neve o riposarsi in una delle 20 strutture, tra baite e rifugi, che viziano stomaco e vista con specialità altoatesine e panorami magnifici.

*LA NEVE FORMATO BAMBINO*
A Obereggen, l’Orso Bruno fa le prove per sfoggiare il più accogliente e caloroso dei saluti, all’ingresso di *Brunoland*, la sua casa adibita a parco per i più piccoli, situata sulla pista Eben, mentre nello *Yeti’s* * Kinderland*, *Casa Neve – Prima Neve* e nello Snowpark nascono nuovi sciatori e mini-promesse dello snowboard. Scesi da sci e tavole, si sale in slitta, per lanciarsi sulla* monorotaia *presso *la Baita Gardoné*, per non parlare delle affascinanti *piste di pattinaggio* di Obereggen e Nova Ponente… Per un’esperienza totale, *Obereggen** for Families* propone un pacchetto comprensivo di 6 giorni skipass Fiemme-Obereggen valido per oltre 100 km di piste, tutto da scoprire.
*Carezza* risponde con *Week for Kids* – una settimana dedicata ai bambini che offre, oltre alle lezioni di sci, un vasto programma con molto divertimento ed emozioni – *con la* *Family Fun Line e la Kids Line nello Snowpark Carezza,* sulla pista Moser, dove i più piccoli si possono cimentare su una serie di “lines” e fare i primi passi nel mondo del freestyle, tra kicker, box e whoop. Per chi preferisce le favole, il *percorso delle leggende di Re Laurino*, spiega attraverso varie figure le regole di comportamento FIS sulle piste da sci, mentre lungo la pista verso valle (Nova Levante) si trova un *percorso a tema*, sulla leggenda del sovrano più famoso delle Dolomiti. I primi tentativi sugli sci, tra nastri trasportatori, caroselli, scivoli, slitte, giochi gonfiabili e tanto altro sono all’ordine del giorno nel *Kinderland** Re Laurino* e nel *Kinderland** Nani Land, *mentre *le piste di pattinaggio *nelle zone sportive di Nova Levante e di Collepietra completano un’offerta per bambini e famiglie, che hanno molto altro da scoprire.

*TAVOLE VOLANTI*
Per passare ai grandi e – in particolare – a quelli che, quando si parla di tavola, non pensano certo al cibo ma alla neve e ai salti verso il cielo, Obereggen sfoggia uno dei migliori *snowpark* dell’arco alpino, con halfpipe, easy line, medium line, pro line, kicker (1–17 m), rail (4–12 m), box, wallride, Boardercross, Banked Slalom Parcour e kids box. Lo *Snowpark* * Carezza* si trova invece ai piedi della spettacolare parete della Roda di Vaèl. Sulla pista Moseralm i principianti muovono i primi passi sulla Family Fun Line mentre gli esperti possono divertirsi sull’Easy Kicker, sull’Easy Box Line e sulla nuovissima Medium Kicker Line. Special obstacle, unico in Alto Adige, una cisterna DFD lunga 9 metri, il sogno di ogni patito di freestyle.

*UNA NOTTE SUGLI SCI*
Nel nightpark, sulla pista Obereggen, il martedì, il giovedì e il venerdì, dalle ore 19.00 alle ore 22.00, è possibile mostrare i propri trick in notturna sulla Jibline, illuminata tramite luce a grande fascio luminoso. Lungo la pista aperta di notte ci sono alcuni “jib-ostacoli”, accessibili anche durante il giorno, che garantiscono a professionisti e principianti, un elevato grado di divertimento. La notte è lunga anche per gli slittatori, che negli stessi giorni, possono lanciarsi su una pista di 2,5 km a Obereggen, mentre a Nova Ponente si scia la sera del martedì, mercoledì e giovedì dalle ore 20.00 alle ore 22.00.

*LA NEVE, PRIMA DI TUTTO (E DI TUTTI)*
Per chi è in possesso di uno skipass plurigiornaliero o stagionale, oppure acquista il giornaliero o la tessera di tre ore (solo a Carezza) la mattina stessa, *ogni mercoledì, dal 7 al 28 marzo 2018*, *Be The First* consente di arrivare sulla neve di *Obereggen* prima di tutti gli altri. Le piste, per chi vorrà e riuscirà a cogliere al volo l’occasione, saranno aperte già dalle 7.00 del mattino. A *Carezza*, *ogni giovedì dall’1 al 29 marzo 2018*, ci si concentra invece sull’aperitivo panoramico: l’apertura straordinaria della seggiovia Re Laurino offre l’opportunità di sciare fino alle ore 17 e poi ammirare il tramonto del sole presso la lounge più alta dell’Alto Adige, la Laurins Lounge, nell’ambito del rilassante *Aperitivo Sunset Skiing*.

*UNO SKIPASS DOLOMITICO*
Per la stagione 2017/2018, lo *Skipass Valle Silver *torna in pista per allargare i sogni di sciatori e snowboarder, offrendo loro la possibilità di scorrazzare nelle due aree sciistiche utilizzando un unico passaporto bianco. Ma non è tutto, perché ai 33 impianti di risalita, alimentati con energia rinnovabile, che portano da 1182 a 2500 metri, e ai 90 chilometri di piste impeccabili all’ombra di Catinaccio e Latemar si aggiungono le altre perle invernali del Trentino Alto Adige. La distesa di neve sulla quale lasciare traccia delle lamine si allarga ai 390 chilometri di piste dell’intero arco alpino coperto da Alpe Luisa San Pellegrino, Val di Fassa-Carezza, Val di Fiemme-Obereggen e Ski Area San Martino di Castrozza, con la possibilità di usufruire dei 150 impianti di risalita a disposizione.

*FINO IN FONDO E OLTRE…*
Infine, per i fanatici del *fondo*, delle *ciaspole* e delle *escursioni* in una natura con l’abito bianco, la Val D’Ega ha in serbo una miriade di opportunità. Ai fondisti, sono dedicati 100 km di piste sempre perfettamente preparate per lo skating e la tecnica classica. Punto di partenza ideale è il paese di Nova Ponente. A pochi chilometri di distanza si trova il Passo Lavazè a 1800 m di altitudine. Da qui una serie d’anelli porta a masi isolati, attraversando un incantevole scenario dal candore invernale.
L’ampia rete di sentieri per gli amanti delle ciaspolate garantisce un’esperienza unica in maestosi panorami, dove è facile ritrovare se stessi e la propria serenità. Diversi livelli di difficoltà accontentano ogni appassionato, tra Nova Ponente e Nova Levante.
Ma non è detto che si debba avere ai piedi qualcosa di diverso dalle scarpe per godersi il paesaggio di montagna. Grazie al clima mite, le passeggiate invernali offrono la possibilità di riposarsi e rigenerarsi lontano dalle rumorose piste da sci. I sentieri percorribili durante l’inverno, attraverso il paesaggio innevato permettono di vivere un’esperienza eccezionale, come l’escursione invernale guidata con vista mozzafiato sui massici del Latemar e Catinaccio, che fanno parte delle Dolomiti-Patrimonio Mondiale UNESCO.

[image: http://www.portaleitalia.com/wp-content/uploads/2017/09/image006.jpg]